L’Italia è un paese ricco di storia, cultura e arte. Come sappiamo la capitale è Roma, ma se parliamo di capitale d’arte non c’è dubbio, il primato lo ha Firenze.

DOVE SI TROVA

Gioiellino della Toscana, Firenze è situata in una conca pianeggiante, attraversata dal fiume Arno, al centro nord del “bel paese”. Firenze inoltre ha un’ottima posizione, essendo facilmente raggiungibile dal resto d’Italia e dall’Europa.  A seconda del mezzo di trasporto, la città è collegata attraverso un primario nodo autostradale e ferroviario, con infrastrutture dalle più avanzate, tra cui i Treni ad Alta Velocità.; e per chi viene con l’aero, l’aeroporto Amerigo Vespucci, si trova a soli quattro chilometri dalla città, oggi è diventato un aeroporto importante per i collegamenti che dispone con l’Italia e il resto del mondo.

PERCHE’ È UNA META OBBLIGATA

Un articolo non è sufficiente per raccontare le innumerevoli bellezze di questa città.

Firenze possiede un centro storico, che è stato definito dall’Unesco come “Patrimonio dell’Umanità”, per la grande quantità di opere d’arte, tanto da poter considerare tutta la città una grande opera d’arte.

I criteri individuati dall’ICOMOS portano alla candidatura del centro storico di Firenze come Sito del Patrimonio Mondiale, giustificandola attraverso le seguenti motivazioni: “Dal “quadrilatero romano”, nella zona di piazza della Repubblica, alle vie anguste e impervie della città medievale, fino agli splendori della reggia cinquecentesca di Palazzo Pitti e alle trasformazioni di Firenze capitale, è possibile ripercorrere tutta la storia della città. Inoltre, la concentrazione di un così ricco e pregevole patrimonio storico-artistico, in uno spazio circoscritto e ben delimitato come quello del centro storico, rende la città di Firenze unica e preziosa. Chiese di straordinaria bellezza, musei e collezioni d’arte, giardini storici, piazze, strade, palazzi antichi: Firenze può ragionevolmente essere definita “museo diffuso”, non un semplice contenitore di opere d’arte, ma un’opera d’arte essa stessa”.

PERCHE’ È UNA META OBBLIGATA
PERCHE’ È UNA META OBBLIGATA

Partendo dal suo cuore, non si può non passare per Piazza del Duomo e l’adiacente Piazza San Giovanni, con i loro iconici simboli tra cui l’ottagonale battistero e la strabiliante “Porta del Paradiso”, il maestoso Campanile di Giotto, alto 85 metri, uno dei più belli del mondo, la Cattedrale di S. Maria del Fiore, la quarta chiesa d’Europa per dimensioni, lunga 153 metri,  con l’incredibile e colossale cupola del Brunelleschi, alta 114 metri, la cui ingegnosa tecnica costruttiva lascia ancora a bocca aperta, oggi è il simbolo di Firenze per eccellenza.

Continuando per il nostro itinerario, arriviamo a Piazza della Signoria, dove si concentra la vita civile e politica di Firenze, con il suo omonimo palazzo della Signoria, uno dei più significativi palazzi pubblici medievali d’Italia. La Torre d’Arnolfo, è considerato un altro interessante landmark della città con i suoi 94 metri d’altezza.

Il centro d’arte più famoso è sicuramente la Galleria degli Uffizi; se si è amanti dell’arte rinascimentale, non si può non far visita qui, dove sono conservate importantissime opere tra cui la Venere e la Primavera di Botticelli, L’Annunciazione di Leonardo da Vinci, il Tondo Doni di Michelangelo, la Vergine di Ognissanti, maestà di Giotto, la Venere di Urbino, opera di Tiziano, la Madonna dal collo lungo, di Parmigianino, grande esempio di Manierismo e tante altre.

Spostandoci oltre, sulla riva dell’Arno, vi è il Ponte Vecchio, con le sue tipiche botteghe colorate, tra i luoghi preferiti dei fiorentini.  Sono ancora numerose le cose da poter vedere a Firenze, come Palazzo Pitti, il magico Giardino di Boboli, le chiese di S. Spirito, S. Croce, S. Maria Novella e S. Lorenzo, e altro ancora. C’è solo da scoprire, rimarrete a bocca aperta!